Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 novembre 2011 1 07 /11 /novembre /2011 23:44

Seguire uno stile di vita corretto aiuta nello studio. Sarà un affermazione banale (eppure quando a mio tempo cercavo blog che dessero consigli per seguire le lezioni non ne ho trovati e per me non erano argomenti banali), ma a volte quando si è sommersi dallo studio si tende a dimenticarsene. Ci sono alcuni punti fondamentali :

 

  1. Alimentazione
  2. Attività
  3. Riposo

 

Sono tutti e tre molto importanti. Partiamo al contrario (tipico ragionamento mentale di uno scettico / anticonformista). Il Riposo è essenziale. Dormire almeno 8 ore ogni giorno e seguire sempre gli stessi orari è importantissimo. Prima dovrete alzarvi prima sarà meglio andare a nanna.. Ci sono recentissimi studi che mostrano come anche solo il cambio dell'ora legale/solare può essere dannoso alla salute. Figuriamoci quindi cosa possono farci le serate in discoteca o le notti in bianco!

 

E' stato appurato che chi non riposa bene ha seri problemi a concentrarsi e a rimanere sveglio (ma va questa poi non la sapevo O_O! ). Se si vuole rendere sullo studio (e vale anche per il lavoro) dobbiamo scordarci di tornare a casa alle 4 del mattino. Bere alcolici è altamente sconsigliato. Questa non è la critica da parte di un astemio: pure io ho bevuto qualche volta e posso confermare che i giorni dopo ho avuto difficoltà a restare concentrato a lezione. In conclusione si può dire NO ALCOL ( C'è perfino un gruppo su facebook mi pare "Io non abuso dell'alcol! E' l'alcol che abusa di me" che rende perfettamente l'idea! ).

 

Secondo alcuni studi ogni bicchiere di bevanda alcolica uccide un certo numero di neuroni. Più che il numero di neuroni però sono le connessioni tra di essi che mi preoccupano. Per ogni Neurone che perdete, se ne vanno via migliaia di connessioni del vostro cervello. (Gia! Ogni volta che al TG parlano dell'alcol parlano solo dei neuroni.. e delle povere connessioni neuronali chi se ne occupa?)

 

Passiamo al punto 2.

 

Attività fisica. E' importantissima per smaltire calorie superflue e per infiniti altri motivi. Se la vostra facoltà è inerpicata su per i monti e dovete salire 500 gradini prima di arrivare in aula allora siete fortunati (anche se alcuni potrebbero uccidermi a tale affermazione.. XD) ! Andare a scuola è già di per se un'attività fisica sufficiente! Se invece arrivate in motorino forse vi conviene considerare qualche serata in palestra.. O qualunque altra attività fisica riuscite ad immaginare :).  L'attività fisica inoltre aiuta a smaltire le tossine prodotte dal corpo, migliora la circolazione, previene problemi al cuore etc.  Insomma se come me avete la scuola in cima a una montagna anzichè lamentarvi della strada che dovete fare per arrivare in aula, ringraziate chi ha avuto la brillante idea di farvi fare tutte quelle scale. ( Bè se poi i treni sono in ritardo allora sono cavoli amari arrivare in orario a lezione.. Specie in questi giorni in cui purtroppo il maltempo la fa da pardona ).

 

Punto 1.

 

Alimentazione. Ecco tutte le novità sull'alimentazione! Avete presente quando dopo la pausa pranzo vi viene quell'irresistibile voglia di schiacciare un pisolino e gli occhi iniziano a chiudersi nonostante siate in prima fila e il prof. di turno che spiega vi guarda di sbieco? Bene. E' colpa del vostro pranzo! Un pranzo leggero aiuta a rimanere svegli.

Ovviamente la giornata parte con una buona colazione. (Ok non è una vera novità) Un piccolo spuntino è necessario a metà mattinata per fornire gli zuccheri mancanti al vostro cervello. Infine il pranzo è quello che normalmente vi stende e se avete lezione anche al pomeriggio è meglio fare un piccolo spuntino e rimandare l'abbuffata a cena. (Da quando ho iniziato a fare pranzi leggeri ho notato un netto miglioramento nella sonnolenza pomeridiana).

 

Tuttavia attenzione! Pare che da persona a persona ci siano cibi che fanno venire sonno e altri che tengono svegli! (Ad alcune persone, io sono tra quelle sfortunatissime persone, il caffè conciglia il sonno. Se prima di andare a scuola prendo un caffè infatti il viaggio in treno lo passo dormendo..). Ho letto (ma non garantisco che sia vero!) che i cibi "sonnolenti" sono correlati al gruppo sanguigno delle persone. Se trovo di nuovo il link lo aggiungo a fondo pagina.

 

Saper cucinare è importantissimo (Per la cronaca penso di saper fare 2 piatti in croce, niente di chè. Giusto per non morire di fame)! Chi meglio di voi sa cosa vi piace mangiare? Prepararsi da soli il cibo significa avere il coltello dalla parte del manico. Sarete più indipendenti prima di tutto e potrete variare a piacere la dieta! Ammettetelo: cucinare è pure divertente e rilassante. E rilassarsi è importante visto che l'università comporta prima di tutto tantissimo stress! (non ditelo a nessuno, io sono un assiduo frequentatore dei blog di cucina e nutrizione anche se poi metto in pratica raramente quello che apprendo XD).

 

 

Se arrivati a questo punto sapevate già tutto.. complimenti! Siete studenti nella media!. Una stile di vita sano è il minimo richiesto per affrontare l'università! Fare una vita equilibrata significa avere anche una o due marcie in più rispetto ad altri studenti che magari fanno le serate in discoteca! Ovviamente ci sono un sacco di altri fattori, ma per lo meno potrete dire che l'università non vi ha rovinato la salute!

 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

L'importanza di seguire le lezioni (perchè è importante)

Disturbi del sonno causati dall'alimentazione

Alimenti che conciliano il sonno. Alimenti che tengono svegli

Cosa faccio se mi prender il singhiozzo durante la lezione?

Condividi post

Repost 0
Published by vitalluni - in Cucina
scrivi un commento

commenti

Fabrizio 06/05/2013 11:39

Si parla appunto di bere compulsivo. Altro che birretta per stare allegri.

vitalluni 06/08/2013 18:43



bella differenza ;)



Fabrizio 05/06/2013 20:37

Ci sono anche lati positivi per la salute nel consumo moderato di birra o vino, e se ogni tanto ci si fa un bicchiere tra amici per stare allegri non compromette in alcun modo lo studio. Se bevi
prima di studiare magari sì, ma se lo fai in un momento ricreativo no, ed è certo che, alcol o non alcol, essere in grado di prendere distacco dai propri impegni nei momenti adatti favorisce la
produttività sul lungo termine. Questo è il messaggio.
Se poi credi che quello che passa è che ubriacarsi ogni settimana va bene, allora hai fatto bene a precisare, perché è meglio il non uso che l'abuso!
Ma neanche demonizzare l'alcol e tutti gli ambienti associati, escludersi da una realtà ricca di vita perché si pensa inconciliabile con lo studio, quando invece lo è e anzi può arricchire. Questo
intendo per godersi la vita, non spazzatura edonista, solo niente nevrosi (parlo per esperienza), perché studiare è bello ma è solo il lavoro, poi c'è il resto ;)

vitalluni 05/13/2013 08:44



Grazie per aver precisato :), l'importante è non abusarne:


http://www.italiasalute.it/4460/pag2/L%27alcool-compromette-memoria-a-lungo-termine.html



Denise 05/05/2013 14:16

La paranoia è di quelli che sono contro gli stili di vita sani e corretti. Che l'alcol non causi danni irreparabili al cervello, non implica che non causi danni affatto al cervello. Senza contare
tutti i danni secondari e il fatto che l'alcol influisce molto negativamente sul livello di concentrazione poichè altera il naturale equilibrio di fatto sostituendosi ad altre sostanze chimiche
durante gli scambi di messaggi neuronali (in pratica la dipendenza sta nel fatto che una volta finito l'effetto dell'alcol i neurotrasmettitori funzionano peggio. Altamente sconsigliato per chi
deve studiare).

Inoltre l'alcol contribuisce al colesterolo e a numerosi problemi cardiaci, senza contare che aumenta l'incidenza di numerosi tumori.

I neuroni si rigenerano? Si bè anche la pelle, ma non per questo mi metto a tagliuzzarmi la pelle per verificare che si rigeneri! Che poi commenti come il tuo vengono fraintesi e la gente pensa "oh
be ma allora posso bere tranquillamente".

Roberto 04/14/2013 11:15

Secondo me la paranoia dei danni all'intelletto non deve impedire di godersi la vita.
Dico paranoia perché è vero che la morte di un neurone comporta la perdita di un numero enorme di collegamenti, ma non di informazioni: i collegamenti vengono rigenerati senza problemi, entro certi
limiti (ma talvolta anche oltre: persone che sembravano in coma irreversibile hanno riacquistato buona parte delle funzionalità). Oltretutto, è stato scoperto ormai da un po' che anche i neuroni
stessi si rigenerano, naturalmente non per mitosi, ma grazie a una riserva di cellule indifferenziate. Fonti: http://www.repubblica.it/online/cultura_scienze/neuroni/neuroni/neuroni.html
http://it.answers.com/Q/Le_cellule_cerebrali_danneggiate_dall'alcool_si_rigenerano

vitalluni 05/03/2013 08:52



Per godersi la vita non c'è sicuramente bisogno di una sigaretta o di un bicchiere di Rum.



Benvenuto Su Vitalluni

  • : vitalluni - Vita all' Uni
  •  vitalluni - Vita all' Uni
  • : Questo blog è dedicato alla vita in università. Utile sia per chi pensa di iscriversi all'università, sia per chi già la frequenta.
  • Contatti

Vitalluni Consiglia: